Ebike e come trasformare una bici in ebike

Indice



L’interesse per le ebike e come trasformare una bici in ebike è sicuramente cresciuto negli ultimi tempi.
Gli incentivi predisposti dal Governo per agevolare la transizione ad una mobilità GREEN hanno sicuramente fatto la loro parte.
Non credo però che siano la sola motivazione che ha spinto sempre più persone ad interessarsi a questo settore.
Il fatto che tu stia adesso leggendo questo articolo vuole probabilmente dire che hai un interesse crescente e dei dubbi da soddisfare.
Se è così, sei nel posto giusto: prenditi solo un pò di tempo e di tranquillità per leggere fino in fondo.
Come ti dicevo poco fa, sicuramente gli incentivi offerti dal Governo per poter acquistare una bici o una e-bike hanno avuto un loro ruolo.
Il problema, come sempre accade in questi casi, è che le risorse messe a disposizione non sono illimitate e non tutti hanno potuto godere di questa iniziativa.
Ci sono infatti ancora tante persone interessate all’argomento che o si sono perse la finestra utile per rientrare nell’iniziativa, o hanno già una bici e non intendevano sborsare altri soldi.
In un caso o nell’altro, io credo che con qualche consiglio utile, anche tu potrai diventare un soddisfatto utilizzatore di e-bike.
La vecchia bici tenuta in garage e mai più utilizzata è un classico.
Succede quasi a tutti: perchè la fatica di pedalare è diventata troppa, perchè ci sono troppe salite dalle tue parti, perchè magari non vuoi arrivare tutto sudato.
Sono solo degli esempi, ma sono certo che ricoprono una buona parte delle casistiche che ci riguardano.
Quindi, ti starai chiedendo, appurato che anche io rientro in una di queste casistiche, in che modo posso risolvere il problema che mi riguarda?
Semplice: con una ebike!
O ancora meglio: imparando come trasformare una bici in ebike.
Ok! Ma come?
Semplicissimo, con un kit di trasformazione!
trasformare bici in ebike
Tipologie di kit di trasformazione – motore su mozzo anteriore, posteriore, centrale (Foto ebike.bicilive.it)



Tipologie di kit di trasformazione per ebike

Le tipologie di kit di trasformazione che esistono, non solo sul mercato italiano, ma in generale su quello mondiale, sono diverse. Tutte assolvono lo stesso compito: trasformare una bici in ebike, senza particolare fatica. 

Quello che cambia tra i tanti kit sul mercato è la tipologia di montaggio e il posizionamento del motore elettrico.

Troviamo infatti kit:

anteriori, la tipologia più semplice, col motore posizionato sul mozzo della ruota;

trasformare bici in ebike - motore anteriore
Trasformazione ebike – motore anteriore

posteriori, con unità motore  nel mozzo della ruota posteriore;

trasformare bici in ebike - motore posteriore
Trasformazione ebike – motore posteriore

centrali, quelli un pò meno semplici da montare e un pò più costosi, ma di sicuro più performanti.

trasformare bici in ebike - motore centrale
Trasformazione ebike – motore centrale

L’applicazione di un motore al mozzo, che sia anteriore o posteriore, è la tecnologia più economica e semplice da installare ed è anche quella più collaudata.

L’applicazione di un motore centrale è invece la tecnologia più moderna e consigliata, anche se mediamente più costosa rispetto alle altre due.

In ogni caso tieni però presente che, tenuto conto del fatto che questo sistema, agendo direttamente sulla trasmissione della bici riesce a regalare una pedalata assistita molto più naturale.

Ti consiglio anche di tenere ben presente che i due sistemi con il motore contenuto nel mozzo di una delle due ruote, hanno limiti sia di autonomia che di potenza in salita, che il motore centrale non ha.

Nella maggior parte dei casi si tratta di soluzioni semplici da montare, dal peso contenuto, completi di tutto l’occorrente per trasformare qualsiasi bici “normale” in elettrica.

kit per trasformare bici in ebike
Kit di trasformazione ebike



I motori per le ebike

La potenza dei motori dei kit varia dai 250 watt sino ai 1000 e addirittura oltre.

Per i motori vige il limite dei 250 watt di potenza, che è quello che infatti troverai su tutte le e-bike di fabbrica.

E’ importante ricordare infatti che per rimanere nella classe delle bici la cui circolazione è consentita su strade pubbliche il motore elettrico non deve superare una potenza nominale di 250 watt.

Una potenza da Codice della Strada che è adeguata per ogni situazione e ti permette di essere assistito senza troppa fatica sia in salita che in pianura fino a 25 km/h (il limite consentito).

Quindi tieni bene presente che se vorrai utilizzare la tua bici su strade pubbliche il limite è 250 watt; se invece pensi di fare dell’off-road questo limiti non c’è.

Molto importante, più della velocità è la coppia, che deve essere adatta all’uso che ne dovrai fare: i percorsi off-road e quelli in salita richiedono valori ben più elevati rispetto a percorsi in pianura.



Le batterie per le ebike

Ognuno dei kit di cui ti ho parlato è quasi sempre dotato di pacchi batteria.

Il posizionamento può essere diverso a seconda della tipologia di bici e di motore adottato:

  • alcuni sono posizionati sul manubrio
  • altri sul tubo obliquo della bici
  • altri ancora sul portapacchi posteriore.

Per quanto riguarda l’autonomia, che sono sicuro essere un dato che ti interessa molto, al di là dei valori delle batterie montate, incluse o meno nei vari kit di trasformazione, ci sono da fare alcune considerazioni.

Un dato assoluto non è possibile rilevarlo; molto cambia in base al terreno, al vento, al peso e al supporto muscolare di chi pedala.

Il parametro che a mio avviso devi tenere bene in considerazione è la capacità della batteria in watt/ora: partiamo da un valore inferiore ai 200 W/h per arrivare a superare tranquillamente i 500 W/h.

Cosa deve indirizzarti verso un valore o l’altro? E’ molto semplice, se ci rifletti bene e mi hai seguito finora.

Quello che conta davvero è l’utilizzo che ne vuoi fare (strada in piano, salite scoscese, off-road), la luinghezza media dei percorsi, il tuo peso e la tua forma fisica.

Tieni presente, come ti ho premesso proprio all’inizio di questo articolo, che la ebike ha il pregio di poterti riavvicinare al mondo dello sport e a quello della bici in particolare, senza obbligarti a passare prima mesi in palestra e/o a dieta.

E’ proprio questo il bello della ebike ed è questo che ne sta decretando un successo inarrestabile!



Quale kit consigliare

Penso che adesso sia il momento di scendere sul piano pratico per capire come trasformare una bici in ebike, andando a vedere insieme, tra le tantissime soluzioni disponibili sui principali negozi online, quali possono soddisfare le tue esigenze.

In linea di massima posso dirti che la spesa da affrontare per trasformare una bici in una ebike parte da poco più di 150 euro a salire, a cui devi però aggiungere la batteria. 

Parliamo di kit di conversione universali, che però man mano che il prezzo si incrementa si dimostrano pensati per soddisfare esigenze sempre più specifiche.

Qualche Kit molto semplice da montare, con motore inserito nel mozzo anteriore posso consigliarti:

Qualche Kit di trasformazione con qualche compessità leggermente maggiore, con motore inserito nel mozzo posteriore:

E last, but not least, qualche ottimo Kit di conversione per trasformare una bici in ebike, con grandi prestazioni:

Per concludere, questi sono solo dei consigli che posso darti: il consiglio più importante però resta quello di fare attenzione all’utilizzo che ne farai, perchè un Kit da 750 o 1000 watt potrà anche entusiasmare, ma non potrai utilizzarlo su una strada pubblica.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.