Amazon Echo – gli smart speaker Amazon

Indice

Probabilmente sei un “tecno-entusiasta” e non vedi l’ora di avere uno degli ultimi device di cui hai sentito parlare: Amazon Echo – gli smart speaker Amazon.

Oppure più semplicemente ti sei incuriosito perchè girando sul web hai trovato tanti riferimenti a questa fascinosa entità chiamata da tutti Alexa.

Comunque vada, vorresti capirne un pò di più.

Che tu sia ammaliato dalla tecnologia o incuriosito da un affascinante nome femminile che stai sentendo sempre più spesso pronunciare, sei comunque nel posto giusto.

Io sono qui proprio per aiutarti a capire e, se ti interessa, a scegliere, fornendoti un quadro quanto più completo possibile del mondo Amazon Echo.

Nel caso tu non abbia ancora bene chiara la relazione tra Alexa e Amazon Echo, mettiti comodo e prenditi qualche minuto di tempo in più.

Leggere in via preliminare il mio articolo Alexa ed Amazon Echo che potrai trovare proprio qui ti sarà di aiuto.

Una volta chiarito questo aspetto essenziale, ti aiuterò a comprendere meglio qui il mondo degli smart speaker Amazon Echo, che sono ormai diversi.

Cercherò di farti un quadro schematico, ma quanto più completo possibile, che ti consenta di orientarti tra i vari modelli.

Il capostipite della famiglia – Amazon Echo

 

E’ il dispositivo che dà il nome a tutta la linea e con Alexa ti consente di sfruttare tutte le funzioni dell’assistente vocale di cui ti ho già parlato.

Dal punto di vista musicale è uno dei più dotati della serie ECHO con doppio altoparlante:

  • un Woofer per i bassi da 76 mm
  • due Tweeter per i medi e gli alti da 20 mm.

Le sue dimensioni, 144 x 144 x 133 mm. per quasi 1 kg. di peso, consentono l’utilizzo di questi altoparlanti e l’alta qualità audio che riescono ad esprimere.

 

E’ lo smartspeaker dotato anche di Dolby Audio, più adatto per riprodurre suoni in un ambiente di dimensioni medio-grandi come potrebbe essere il tuo soggiorno.

Da un punto di vista estetico ha al suo attivo un design elegante e dimensioni grandi, ma non esagerate: Amazon Echo si può integrare benissimo nel tuo appartamento come elemento di design.

Devo dirti però che la caratteristica che conta di più è l’integrazione con lo standard ZigBee.

Sono certo che adesso ti starai chiedendo: ma adesso che cosa è Zigbee?

Non preoccuparti, non ti lascio col dubbio.

Zigbee è semplicemente un particolare protocollo di comunicazione.

In altri termini è un “linguaggio” che consente di far comunicare tra di loro apparecchiature diverse che però parlano la stessa lingua.

Un pò come avviene anche per Amazon Alexa che è come un protocollo di comunicazione attraverso cui Amazon Echo possono interagire solo con altri dispositivi che hanno lo stesso tipo di comunicazione e quindi sono compatibili con Alexa.

L’informazione importante che voglio darti e che ti può essere utile per motivi pratici è che ZigBee è uno standard particolarmente diffuso nell’ambito della domotica wireless.

Restando sempre su un piano pratico, questo vuol dire che poter avere un Hub ZigBee integrato in Amazon Echo ti consente di integrare nel sistema Alexa dispositivi ZigBee che magari già possiedi o che saranno disponibili a breve.

 

Il meglio del suono – Amazon Echo Studio

 

Posso dirti che effettivamente è dotato di un audio che riempie la stanza : i cinque altoparlanti offrono bassi potenti, medi dinamici e alti nitidi.

La tecnologia Dolby Atmos aggiunge spazialità, definizione e profondità alla musica.

L’Echo Studio è un dispositivo con dimensioni maggiori, parliamo di ben 206 mm. di altezza x 175 mm di diametro per 3,5 kg. di peso.

Si distingue per la qualità del suono HI-FI decisamente superiore e ben cinque altoparlanti: un tweeter da 1 pollice, tre altoparlanti da 2 pollici di fascia media e un subwoofer da 5,25 pollici.

Lo Smart Speaker regola automaticamente il suono per adattarsi al meglio al tuo spazio.

È anche l’unico dispositivo Echo a supportare musica HD, 3D e Ultra HD.

Come puoi facilmente immaginare, data la qualità di questo smart speaker, anche lui ha l’integrazione con lo standard ZigBee.

Quindi, come ti ho spiegato già a proposito di Amazon Echo, hai la possibilità di gestire senza problemi la domotica della tua smarthome!

 

 

Il più venduto – Amazon Echo Dot 4°

 

Amazon Echo Dot è arrivato alla sua 4° generazione ed è cambiato molto nel suo aspetto.

In realtà potrai trovare ancora in giro in vendita dei modelli della 3° generazione, ovviamente ad un prezzo più contenuto.

Dipende da te scegliere se optare per l’ultima tecnologia oppure indirizzarti verso l’ultimo modello.

La differenza di prezzo è attualmente nell’ordine di una decina di euro.

Dalla foto potrai vedere facilmente che è molto simile ad Amazon Echo, ma in realtà è più piccolo ed anche meno costoso, avendo dimensioni 100x100x89 mm.

Apparentemente non ha differenze sostanziali rispetto al modello più grande, soprattutto in termini di comandi che puoi inviare ad Alexa.

Da un punto di vista musicale invece la differenza c’è e la sentirai.

Echo Dot ha dimensioni molto più contenute e questo non può non incidere sulle qualità musicali, avendo un solo altoparlante e anche più piccolo, da 41 mm..

 

Questo non vuol dire che te ne sconsiglio l’acquisto, ma posso dirti che mi sento di indirizzarti correttamente verso Echo Dot solo se hai intenzione di utilizzarlo in un ambiente di dimensioni contenute come può essere una cucina, una camera non tanto grande, uno studio, il bagno.

Aspetto importante che ti consiglio di tenere in considerazione è il fatto che Echo Dot, a differenza dei fratelli maggiori Echo ed Echo Studio, non ha l’integrazione con lo standard ZigBee: questo non vuol dire che tu non lo possa utilizzare per comandare una serie di dispositivi compatibili, ma naturalmente il protocollo ZigBee consente di gestire una quantità di dispositivi molto più ampia.

Un’ultima informazione: nella più recente versione di Echo Dot di 4° generazione è stato messo sul mercato anche un modello con un piccolo display incorporato: Echo Dot con orologio ti consente di leggere che ore sono e di controllare più agevolmente le sveglie e i timer che hai impostato sul display LED; oltre questo, puoi posticipare una sveglia semplicemente toccando la parte superiore del dispositivo.

 

Il device più piccolo – Amazon Echo Flex

 

Amazon Echo Flex non è un vero altoparlante, ha una cassa audio molto piccola solo per sentire le risposte di Alexa e, come tutti i dispositivi Echo, controlla i tuoi dispositivi per la Casa Intelligente con la voce: ti permette quindi di accendere la luce, regolare il termostato e controllare altri dispositivi compatibili connessi ad Echo.

 

Echo Flex è utile per aggiungere Alexa ad un normale stereo in modo da gestirlo con i comandi vocali connettendolo via Bluetooth o usando un cavo AUX da 3,5 mm. ed è anche utile per collegare un elettrodomestico da gestire ed automatizzare a distanza rendendolo Smart. E’ dotato di una spina integrata e ti permette di ricaricare anche il tuo smartphone utilizzando la presa USB integrata.

Alexa in auto con te – Amazon Echo Auto

 

Echo Auto è un dispositivo piuttosto particolare, progettato per poter avere Alexa in macchina in modo da ascoltare musica, sentire notiziari e gestire le indicazioni stradali.

L’Echo Auto, tecnicamente, è un ricevitore Bluetooth che si può collegare allo smartphone, per poter utilizzare la necessaria connessione internet, e all’autoradio.

Echo Auto si connette all’App Alexa sul tuo telefono e i questo modo riproduce contenuti dagli altoparlanti della tua auto dall’ingresso AUX o connettendosi al Bluetooth del tuo smartphone.

Ha al suo interno 8 microfoni e grazie al riconoscimento vocale a lungo raggio, Echo Auto è in grado di sentirti nonostante la musica, i rumori del traffico o del climatizzatore.

In pratica puoi controllare Echo Auto dall’App Alexa e ascoltare i contenuti in streaming da Audible, Amazon Music, Apple Music, Spotify e Deezer, oppure ascoltare stazioni radio da tutto il mondo con TuneIn.

 

Oltre questo, come per tutti gli altri dispositivi dotati di Alexa puoi usare la tua voce per mettere della musica, scoprire che tempo farà, aggiungere elementi alla Lista di cose da fare, impostare un promemoria e molto altro.

 

Detto questo, non mi sento di dirti che ti consiglio Echo Auto in assoluto perchè in fin dei conti non fa molto di più di quanto si può fare collegando lo smartphone con l’app Alexa alla radio.

Posso però dirti spassionatamente che se invece:

  • sei una fan della tecnologia
  • ti sei già abituato al “mondo Alexa”
  • non puoi rinunciare alla sua comodità al punto di non poter proprio più fare a meno di portarla con te dappertutto
  • allora Echo Auto è il prodotto che devi assolutamente aggiungere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.